La pianta medicinale del mese: Tragoselino o Pimpinella

Il Tragoselino comune (lat.: Pimpinella Saxifraga) è una pianta perenne che può arrivare fino a 1m di altezza e deriva dalla famiglia delle Ombrellifere (lat.: Apiaceae). Ha una radice di color grigio-giallo a forma di carota che può raggiungere fino ai 20 cm di lunghezza. I moletplici, cavi e angolosi steli, portano degli ombrelletti composti da 5-12 fiori di color bianco o spesso anche di colore rosa. Il loro tempo di fioritura è da giugno fino ad agosto.

Questa meravigliosa pianta medicinale è comune e si trova in molti luoghi particolari come: prati, fossi, pendii soleggiati, ghiaioni e terreni incolti.

Principi attivi ed effetto:

I in essa contenuti olii essenziali, tannini, saponine, poliacetilene e cumarine hanno un effetto secretomotorio (espulsione di promozione) e secretolitico (espettorante).

Proprio grazie a questi principi viene soprattutto uttilizzata nella fitoterapia per curare la bronchite, l’asma e disturbi delle vie respiratorie come la raucedine, l’angina e molto altro.

 

Storia:

La radice di sapore piccante ma anche amaro è stata utilizzata in tutti i paesi di lingua tedesca. Nelle leggende si diceva che nella lotta contro la peste e il colera questa pianta avesse migliorato i casi di malattia ottenendo buoni risultati. Inoltre aiutava a far sciolgiere calcoli e per curare dolori del utero o infiammazioni allo stomaco.

Kneipp lo utilizzava per la pulizia dei polmoni, dei reni e della vescica. Come anche per curare la gotta, calcoli renali e alla vescica.

 

 

 

Non vuole mai perdersi un articolo del mio blog? Può iscriversi qui gratuitamente alla newsletter!