La betulla: un albero sano

Botanica:

La betulla è un albero che può arrivare fino a 30 m di altezza, con una particolare caratteristica: la corteccia bianca come la neve può essere staccata a strisce orizzontali. La betulla deriva dalla famiglia delle Betulaceae. I suoi rami sono giovani, calvi e di solito senza ghiandole. Le foglie hanno forma rotonda e sono grossolanamente dentate sul bordo, su entrambi i lati sono un po' pelose. Il tempo di fioritura è da aprile fino a maggio. Spesso la betulla si trova in boschi di latifoglie e conifere, e zone prevalentemente secche. La betulla è un albero che richiede di poche esigenze dal suolo e il clima che lo circonda ed è resistente al gelo e alla siccità.

Principi attivi ed effetto:

I tra gli altri contenuti flavonoidi, glicosidi, triterpeni, acidi fenolici, acidi ascorbico, sali minerali e tannini hanno un effetto diuretico e sudorifero.

Le foglie di betulla vengono pertanto particolarmente spesso utilizzate per curare reumatismi, idropisia, doloroso gonfiore alle articolazioni, malattie renali, e molto altro.

Storia:

La betulla ha una grande importanza per i popoli nordici nella loro religione e per le loro usanze.

È considerato come „albero del mondo“ ed è strettamente associato con lo sciamanesimo; viene specialmente usato per curare le malattie che sono state causate da una perdita d’anima.

Il nome deriva dalla radice indoeuropea "bhirg = lucente, brillante", che viene portato in collegamento con la corteccia luminosa dell'albero.
 

 
Non vuole perdersi gli articoli del mio blog? Può iscriversi gratuitamente alla newsletter cliccando qui!