In forma per la primavera, piuttosto che la stanchezza primaverile

In forma per la primavera, piuttosto che la stanchezza primaverile

 

Tutti noi non vediamo l’ora della primavera, quando le giornate diventano più luminose ed i primi fiori si mostrano, ovvero quando i raggi del sole si scaldano sempre più...

Per alcuni questa sensazione di più luce produce allo stesso tempo più energia.

Ma questa non vale per tutti, infatti molti verranno pervasi dalla stanchezza primaverile: si sentiranno molto più stanchi, preferiranno rimanere a letto e dormire, faticheranno a concentrarsi, ecc.

Ma perché succede questo? Il tempo o gli ormoni hanno un ruolo per questa fiacchezza? Si.

 

Possibili cause:

Mancanza di ossigeno:

Durante l'inverno si soggiorna tanto al chiuso, così il corpo viene rifornito meno di ossigeno, rallentando il nostro organismo e risentendone nei seguenti modi: disturbi circolatori, perdita di forza, mal di testa, frequenti sbadigli, ...

 

Cambiamenti climatici:

Le frequenti differenze di temperatura hanno un'influsso sui nostri vasi sanguigni, infatti con il calore si dilatano mentre col freddo si restringoni. Quindi il corpo deve adattarsi continuamente, ma se ciò non dovesse avvenire abbastanza velocemente la circolazione potrebbe portare ai seguenti risultati: vertigini, debolezza, mal di testa, ecc.

 

Ormoni:

Vengono anche chiamati messaggeri secondari. Sono coinvolti in molti importanti processi fisiologici del nostro corpo, come il sonno, il benessere, la fame, la crescita, la riproduzione, ecc.

La serotonina (ormone della felicità) e la melatonina (ormone del sonno) hanno un ruolo importante nella stanchezza primaverile. Al buio e durante la notte il corpo converte la serotonina in melatonina, che controlla il ritmo circadiano del corpo e favorisce il sonno. Visto che in primavera le giornate sono più luminose abbiamo un aumento della produzione di serotonina, ma una diminuzione di melatonina (dovuta al fatto che c´è meno „buio“) con una conseguente regolazione da parte del corpo, provocando la stanchezza.

 

Suggerimenti e terapie possibilie:

Passeggiate

Esercizi all'aria aperta, anche brevi percorsi possono aiutare. In questo modo il nostro corpo viene fornito della luce e l'ossigeno, inducendo un effetto positivo sul nostro umore.

Soprattutto per coloro che lavorano molto in ufficio consiglio vivamente questa procedura o almeno l’apertura frequente delle finestre.

 

Bere tanta acqua

Aiuta ad accellare il metabolismo.

 

Docce fredde

Anche bagni di contrasto hanno un effetto positivo sulla circolazione, rafforza il sistema immunitario e le tossine possono essere eliminate più facilmente.

N.B.: All’inizio è meglio iniziare gradualmente con le differenze di temperatura dell’acqua!

 

Alimentazione

Tante verdure, legumi, frutta, carni magre e cereali integrali sono consigliati in ogni caso e donano al corpo esattamente ciò di cui ha bisogno per essere più in forma, oltre che aiutare il dimagrimento.

 

Inoltre vitamine, sali minerali e oligoelementi, così come la fitoterapia possono aiutare.

 

Ancora una nota importante: la stanchezza primaverile non è una malattia. Se i sintomi quali: stanchezza, mancanza di concentrazione, vertigini, mal di testa, ecc.; persistono, la causa deve essere chiarita.

 

Se ha ancora delle domande, non esiti a contattarmi. La aiuterò più che volentieri!

 

Non vuole perdere nessun articolo del mio blog, qui può iscriversi gratuitamente nel newsletter.